Agosto '17 Diario

La prossima settimana non uscire di casa.

Perché scoprirlo d'improvviso fa male, ma è necessario per andare avanti

3 Agosto ’17, notte

Ciao

Mi chiamo S e ho male alla fronte. Solo quando entro in mare e metto giù la testa sento un gran bel sollievo. In acqua non mi viene da piangere, mi passa il magone, mi sento di essere completamente in un altro mondo. Vorrei starci di più in acqua, fare più bagni come facevo un tempo. Mi domando se chi leggerà questo quaderno potrebbe pensare che sono matta.

Ma perché la gente mi dice che devo mangiare, che devo essere più attiva. Quando io invece vorrei solo rilassarmi, fare le cose. Affrontarle un po’ alla volta. Tanto ormai chi mi corre dietro? Non ho più nulla da inseguire. Posso finalmente ascoltarmi e decidere cosa fare, seguire ciò che mi piace. Non è facile, e non sembra vero.

Se dovessi dare un titolo a tutto ciò si chiamerebbe:

“Storia di un’ansiosa” oppure “La scoperta di me stessa”.

Perché queste sono entrambe le cose che stanno succedendo. Paura di quello che ho lasciato, ansia di non poterlo più riavere, paura ed eccitazione per quello che accadrà.

Ma il mal di testa è sempre dovuto al fatto che ho bisogno di piangere? O sono le gocce che prendo ogni notte, ormai da più di quattro settimane.

Sai cosa credo? Che sto scoprendo un mondo. Ora che lo sto vivendo anche io ne parlo con altre persone. Mi rispondono che anche loro ci sono passati. Periodi di stress e ansia. Anche loro. Ma allora perché io non ero stata avvisata che sarebbe potuto succedere? Che poi quando arriva, succede da un giorno all’altro. Non ti avvisano. Della serie, sarebbe bello se qualcuno ti dicesse: “Ciao, guarda che ho sentito che la prossima settimana arriva un’ondata di depressione. Si piange tutti i giorni, senza sosta. Le luci non si accendono più. Tutto quello che credevi e di cui eri sicuro, beh, ti renderà infelice e insicuro. Non uscire di casa se non vuoi esserne colpito.”

Ecco, se me l’avessero detto io non sarei uscita di casa. Sarei rimasta ben volentieri a guardare la televisione. E invece no. Probabilmente sono uscita e me la sono beccata tutta, l’ansia. Compresi gli attacchi di panico e la tachicardia. Nessuno ti avvisa che potrebbe succedere. Eppure se chiedi in giro è così comune.

Uscire di casa

0 commenti su “La prossima settimana non uscire di casa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: